CARPATHIAN ADVENTURE 12°giorno

BORMIO – DOMODOSSOLA km 396

Alla sveglia il sole splende, malgrado le previsioni variabili la giornata sembra molto bella. I chilometri da percorrere non sono moltissimi, ma sono da percorrere in Svizzera, quindi con molta attenzione ai limiti di velocità e conseguente soglia di attenzione tensione. Finalmente sto salendo il Passo del Foscagno per poi scendere a Livigno dove faccio un bel pieno di benzina ad 1 euro circa il litro, ma subito si sale di nuovo verso il Forcola di Livigno e ancora, vicinissimo, il Passo del Bernina. Poi si scende sino a circa 1650 m s.l.m per poi risalire verso il Passo dell’Albula a 2260 m s.l.m, poco dopo il passo faccio una sosta per riposarmi e mangiare un po’ di pane ed emmental, intorno a me il silenzio della montagna interrotto solamente dal lontano rumore di una moto che va. On the road again, era da molto tempo che mi incuriosiva il Passo del Furka uno dei più alti in Svizzera, così dopo aver percorso anche l’Oberalppass, eccomi sulla vetta del Furka! Ritornato a bassa quota ho la brutta sorpresa di dover affrontare un forte temporale, mi sono fermato ad una stazione di servizio per vestirmi accuratamente e incontro un gruppo di quattro Harley Davidson di coppie Palermitane dirette ad un raduno a Praga, ci salutiamo e via, ognuno per la sua strada, fra lampi e tuoni. Appena passata Briga faccio una sosta per riposarmi, non ho fatto tantissimi chilometri ma sono stanco, mi stendo su di un prato a recuperare energie. Non mi rimane che scendere in Italia con il Passo del Sempione, quello di Corso Sempione a Milano, che mi sono sempre chiesto dove fosse il “Sempione”. Arrivo a Domodossola all’Hotel Europa, frequentato dai camionisti, 60 euro compresa la cena. A letto presto!

Powered by Wikiloc

Articoli recenti