La conferma

Visto che la passione e l’entusiasmo per i viaggi su due ruote continuava, pensai di acquistare uno scooter un po’ più potente, così arrivò lo Yamaha Majesty 400, con più cavalli, una sella veramente comoda e quello che più conta con meno vibrazioni. Decisi di andare a vedere il Gran Premio d’Ungheria di Formula 1, a Budapest, sul circuito dell’Hungaroring. Passai nella periferia di Vienna e poi mi inoltrai direzione Ungheria, prima della frontiera trovai un traffico molto intenso lungo un percorso di circa 20 km, che fortunatamente superai sulla corsia di emergenza. Uscito dall’autostrada mi diressi verso Budapest, le strade principali erano in buone condizioni, quelle secondarie un po’ malandate, avevo prenotato l’hotel dalle parti dell’aeroporto. Una volta sistemati i bagagli andai in centro città ad ammirare il lungofiume con splendidi ponti e maestosi palazzi, cenai e tornai in hotel. La mattina andai al vicino Circuito Hungaroring a vedere la corsa di Formula 1 e ancora prima che finisse ripresi la strada di casa.

Articoli recenti